Assaltano la banca abbattendo una parete

Pochi giorni fa abbiamo pubblicato una notizia riguardo la rapina di una banca attraverso l’utilizzo di una porta secondaria (la potete trovare qui), facendo notare che è necessario proteggere l’intero guscio e non soltanto le parti e/o gli ingressi principali.

BucoNelMuro1

Immagini di repertorio a cura di PRF

A distanza di pochi giorni, è successo un altro fatto quasi simile, avvenuto a Marsala presso una filiale della Unicredit. In questo caso, però, al posto di entrare da un’entrata secondaria, i rapinatori hanno pensato di abbattere direttamente una parete a confine con un vecchio appartamento del primo piano della banca, sorprendendo, così, i dipendenti che a quell’ora si trovavano all’interno. Il risultato: sicuramente un bel bottino e tanta paura per gli impiegati, che tra l’altro sono stati legati.

Alla luce di quanto accaduto, i malviventi erano sicuramente professionisti del settore. Si confida sul fatto che qualche telecamera dell’istituto bancario abbia ripreso l’accaduto, in modo tale da aiutare gli inquirenti.

Dal sito di Marsalaviva riportiamo l’articolo scritto da Vincenzo:

Rapina da professionisti all’Unicredit di Marsala

Rapina all’Unicredit … Tantissima paura per i dipendenti e un furto, da quanto si dice, di centinaia di migliaia di euro. La dinamica del furto fa pensare a dei veri professionisti. In cinque ben incappucciat si sono introdotti all’interno dell’ufficio poco prima della chiusura di ieri pomeriggio abbattendo una parete a confine con un vecchio appartamento del primo piano della banca.

Con grande freddezza hanno bloccato i dipendenti della banca legando le mani ed intimando di rimanere sdraiati a terra. Appena acquisita l’ingente somma di denaro sono usciti dallo stesso appartamento del piano superiore.

Sul posto carabinieri e polizia di Marsala.

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 25 gennaio 2016 alle 5:30 pm

CLOSE