Assalto al furgone. Quando il candelotto detta legge

Negli assalti ai furgoni blindati, spesso è un candelotto di esplosivo, a volte finto, lo strumento più semplice per convincere gli occupanti ad aprire le porte. E’ quello che è avvenuto mercoledì scorso, quando vicino Treviso sarebbe stato rapinato un bottino vicino al milione di Euro, mentre le guardie giurate provvedevano al ritiro degli incassi dei supermercati.

AssaltoFurgoneWeb1

Ricostruzione di un assalto a portavalori – Immagini di repertorio della Polizia di Stato

 

Va sottolineato che nell’intera vicenda i due operatori hanno agito isolati, uno in attesa nel furgone e l’altro a recuperare l’incasso di un supermercato. Così i predatori hanno aggredito l’unico operatore a bordo del mezzo e lo hanno costretto a spostarsi in un’area poco distante.

Non è chiaro cosa sia avvenuto, invece, all’operatore appiedato, ma sembra evidente che la condizione di isolamento dei due uomini non ha consentito una adeguata difesa. A proposito, ma per i trasporti tra gli € 500.000 e 1.500.000, la normativa (D.M. 269/10 – Allegato D Requisiti operativi minimi degli istituti di vigilanza e regole tecniche dei servizi) non prevede l’obbligo di tre operatori (posto che non ci sono le particolari condizioni che consentono di abbassare a due)? Vedremo… .

Dal sito della Tribuna di Treviso, riportiamo un articolo sui fatti (altra notizia qui):

Assalto con la dimanite a un furgone portavalori a Preganziol

… Il bottino ammonta ad un milione di euro – 15 luglio 2015

PREGANZIOL. Un commando di cinque malviventi ha assaltato un furgone portavalori, tra l’una e le due di pomeriggio, in via Baratta Nuova a Preganziol, una laterale del Terraglio che porta all’Iperlando. I rapinatori hanno atteso che uno dei due a bordo del furgone scendesse per entrare in azione. I rapinatori sono saliti a bordo prendendo in ostaggio il vigilante rimasto a bordo ed hanno condotto il mezzo in un’area parcheggio poco distante dove hanno obbligato il vigilante, minacciato con un candelotto di dinamite (poi risultato finto) ad aprire il vano portando via il contenuto – che ammonterebbe ad un milione di euro – e fuggendo poi a bordo dell’auto condotta da un complice.

… Sul posto ambulanze, polizia e carabinieri.

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 19 luglio 2015 alle 7:54 pm

CLOSE