Banca: attenzione ai banditi con la colla!

Non tutte le ciambelle riescono col buco. Nel caso in questione, una coppia di banditi aveva escogitato un modus operandi semplice (ma forse non troppo efficace) per entrare in banca senza lasciare le proprie impronte digitali sul sistema di rilevamento. Ricoprirsi i palmi delle mani di colla.

Immagine sotto licenza free images

Immagine sotto licenza free images

Tutto quasi perfetto secondo i piani, sennonché il tentato colpo è stato bloccato sul nascere da una pattuglia dei Carabinieri che si trovava, proprio in quel momento, vicino all’istituto di credito…della serie, trovarsi al posto giusto nel momento giusto!

Naturalmente non possiamo sapere cosa sarebbe accaduto se le Forze dell’Ordine non fossero intervenute (forse i malfattori avrebbero portato a termine la rapina). Possiamo, però, ipotizzare che, se il sistema di rilevamento delle impronte digitali era di ultima generazione, forse avrebbe negato l’accesso a causa del mancato rilevamento dell’umidità del dito (cosiddetta “vivezza” prevista, tra l’altro, nel nuovo Provvedimento Generale sulla biometria del 2014, che abbiamo illustrato qui e sul quale abbiamo effettuato più volte formazione (qui, qui e qui). In caso contrario, come si sarebbe comportato il sistema?

Dal sito di Barilive riportiamo l’articolo sul fatto:

Mani piene di colla per assaltare la banca. Arrivano i carabinieri e il colpo sfuma

Era tutto pronto per il colpo in banca, ma davanti a sé hanno trovato i Carabinieri.

Il tentativo di rapina si è così concluso con un viaggio: destinazione carcere.

Due pregiudicati baresi – un sorvegliato speciale di 42 anni e un 48enne – sono stati arrestati nei giorni scorsi a Giovinazzo dai militari della compagnia di Molfetta. Dovranno rispondere, in concorso, di tentata rapina aggravata, riciclaggio, porto di armi o oggetti da offesa. …

Durante un servizio di perlustrazione una pattuglia dell’Arma ha notato due individui scendere da un furgone parcheggiato … a ridosso di un stituto di credito …

All’arrivo dei carabinieri, i banditi sono risaliti in tutta fretta sul mezzo, guidato da un complice, e si sono dileguati. Ne è nato un pericoloso inseguimento per le vie del centro abitato, terminato dopo alcune centinaia di metri, quando il furgone … è stato abbandonato dagli occupanti, sparpagliatisi tra i vicoli del centro storico.

Le ricerche … hanno permesso ai carabinieri di rintracciare e arrestare i due banditi, bloccati non prima di essersi sbarazzati, lungo il tragitto, di un coltello da cucina con lama in ceramica, tre cappellini con visiera e due paia di guanti.

Il 42enne è stato trovato con i palmi delle mani cosparsi di colla, proprio per aggirare il sistema di rilevamento di impronte papillari all’ingresso della banca …

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

 

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 4 gennaio 2016 alle 5:03 pm

CLOSE