Canton Ticino. Tentata rapina ad un distributore di benzina

Il fatto è avvenuto nel Canton Ticino, nel negozio di un distributore di benzina, peraltro già preso di mira in passato. Un rapinatore, a volto coperto e armato di pistola ha fatto irruzione all’interno, minacciando la cassiera. Quest’ultima, ha però fatto scattare l’allarme (molto probabilmente attraverso un pulsante posto sotto il bancone della cassa – l’articolo non menziona tale aspetto) allertando le Forze dell’Ordine che sono intervenute immediatamente sul posto.

Immagine sotto licenza free images

Immagine sotto licenza free images

Fortunatamente la vicenda si è conclusa con l’arresto dell’uomo, il quale, però, è stato ferito ad una gamba da un colpo di pistola sparato dagli agenti della Polizia. La commessa, invece, ha vissuto attimi di terrore e paura poichè il malvivente, poco prima di essere catturato, aveva preso in ostaggio la donna usando il suo corpo come scudo.

Nonostante tutto, dobbiamo evidenziare il fatto che il sistema di sicurezza del negozio ha fatto il suo dovere. Questo implica che le misure di sicurezza devono essere messe in atto a prescindere, soprattutto dai piccoli esercenti poichè più vulnerabili a casi come questi.

Da notare che l’evento è sì, avvenuto in Svizzera, ma a non più di 300 metri dal confine con la Frontiera italiana.

Dal sito di rsi, riportiamo l’articolo della Redazione:

“Commessa presa in ostaggio”

La polizia rende noti i dettagli del fermo di un rapinatore, avvenuto sabato sera a Novazzano

È ricoverato e piantonato dagli agenti della polizia l’uomo che sabato sera ha tentato di mettere a segno una rapina ad un distributore di benzina in Via Marcetto a Novazzano, distributore già preso di mira lo scorso 26 dicembre. …

L’uomo, armato e a volto coperto, poco dopo le 19.00 si era introdotto nel negozio annesso alla stazione di servizio minacciando con una pistola la cassiera, che ha fatto scattare l’allarme. Le forze dell’ordine, intervenute in breve tempo, hanno fatto desistere dal colpo il malvivente, che ha tentato di scappare. Durante i momenti concitati della fuga la polizia ha esploso un colpo che lo ha raggiunto ad una gamba. …

Gli inquirenti hanno reso noto alcuni particolari … la polizia sottolinea che il malvivente “ha agito a volto coperto e, impugnando una pistola, ha minacciato l’unica commessa presente”.

… nella nota stampa viene precisato che “al termine della rapina l’uomo ha preso in ostaggio la donna” e sotto la minaccia dell’arma,  l’ha usata “come scudo” per tentare la fuga. Uscito dal negozio e giunto nei pressi della sua vettura … alla quale erano state apposte delle targhe ticinesi probabilmente rubate precedentemente, è stato bloccato dagli agenti, che sono stati “costretti ad esplodere un colpo d’arma da fuoco”.

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 12 febbraio 2016 alle 12:07 am

CLOSE