Furto in tabaccheria. Ritorna il tema: protezione del guscio

Furto in tabaccheria. Ritorna il tema: protezione del guscio
Classico furto in tabaccheria in piena notte. Ecco un classico caso di  mancata “protezione del guscio”. In questo caso i ladri sono entrati sfondando una vetrata laterale della porta d’ingresso dell’esercizio commerciale, portando via stecche di sigarette, uno scambia monete, il fondo cassa e dei soldi che erano dietro il bancone (come mai i soldi ...

Spaccata con camion. Bancomat sradicato e banca sventrata

Spaccata con camion. Bancomat sradicato e banca sventrata
Un’altra banca sventrata. Purtroppo il modus operandi adottato è ormai tipico per attacchi del genere. Si parte con l’impiego di un mezzo pesante come ariete (in questo caso un camion) per sfondare le vetrate dell’istituto di credito e, successivamente, si procede allo sradicamento del bancomat. Risultato: Banca sventrata e mezzo forte predato, con all’interno circa ...

Predato in piena notte centro scommesse nel fiorentino

Predato in piena notte centro scommesse nel fiorentino
Un furto trasformato in rapina! La vicenda che vi stiamo per segnalare è avvenuta in piena notte (intorno alle ore 3) in un centro scommesse del fiorentino. Non a caso parliamo di furto trasformato in rapina, poichè il gruppo di rapinatori (l’articolo parla di 4/5 soggetti), dopo aver sfondato una vetrata con una spranga, si ...

Riecco i patiti dei selfie: presi!

Riecco i patiti dei selfie: presi!
La mania dei selfie come abbiamo già avuto modo di scrivere, non fa bene ai predatori. Nella circostanza, i malfattori sono ben 4, che sono stati sorpresi subito dopo avere compiuto una spaccata, perchè i Carabinieri erano già sulle loro tracce, visto che di analoghi attacchi a punti vendita di telefonia ne avevano compiuti diversi. ...

I predatori di Montenapoleone sono stati presi

I predatori di Montenapoleone sono stati presi
RETROSPETTIVA: Un anno fa lo avevamo previsto e oggi troviamo conferma, i predatori che un anno fa avevano assaltato la Gioielleria Pisa di Via Montenapoleone, a Milano, venivano da lontano e per un lavoro specifico. Una banda di romeni venuti apposta per una razzia selettiva e ben progettata. (altro…)

Postamat sfondato: ufficio postale bloccato!

Postamat sfondato: ufficio postale bloccato!
Se un postamat viene sfondato, assieme all’intera struttura dell’ufficio postale, si dovrebbe ritenere che si intervenga rapidamente nel ripristino del sito, per riattivare il servizio. (altro…)

Spaccate in serie per i bancomat

Spaccate in serie per i bancomat
Non è raro leggere di assalti in serie ai bancomat (qui un caso parallelo), ma sarebbe necessario riflettere meglio su quali dinamiche scattano negli istituti bancari quando gli assalti dei predatori si ripetono più volte. Si tratta, evidentemente, di un modus operandi dei rapinatori che, evidentemente, ha avuto successo, ma cosa fa la banca per ...

Carro attrezzi e lampeggiante: doppio bancomat in 48h!

Carro attrezzi e lampeggiante: doppio bancomat in 48h!
Se si osserva, di notte, un carro attrezzi con lampeggiante, si pensa che senza dubbio stia effettuando il recupero di un mezzo. Invece si è trattato sempre di un recupero ma di una merce speciale: un bancomat pieno di denaro. I predatori, dunque, hanno scelto una strategia opposta a quella solita: non nascondersi ma, anzi, ...

Dispenser sradicato: scappati per campi quando arrivano i CC!

Dispenser sradicato: scappati per campi quando arrivano i CC!
Ci risiamo, scappati allo stesso modo!  Avevamo appena scritto della tecnica per la “fuga per campi”, che ci si presenta un altro episodio interessante. La tecnica è simile (sradicamento), solo che i predatori se la sono presa con un distributore automatico, che hanno prima spianato con una ruspa e poi cercato di portare via, caricandolo ...

Spaccata con auto, ma la nebbia è fitta!

Spaccata con auto, ma la nebbia è fitta!
Dell’impiego della nebbia artificiale (cioè dei nebbiogeni) come strumento di protezione antirapina abbiamo già parlato tempo addietro (qui e qui dei casi commentati). Il caso che vi proponiamo conferma l’efficacia di tale strumento dissuasivo, soprattutto negli ambienti chiusi ma anche di una certa estensione. (altro…)
CLOSE