Centrale operativa funziona: Istituto di vigilanza sventa rapina in banca.

E non si dica che non serve proteggersi! La centrale di un Istituto di vigilanza ha sventato una rapina in banca, a seguito della ricezione della segnalazione di apertura della cassaforte temporizzata. Questo è quanto accaduto ieri in un istituto bancario nel fiorentino.

Immagine sotto licenza free images

Immagine sotto licenza free images

Nel dettaglio, quattro rapinatori avevano fatto irruzione all’interno minacciando il direttore della filiale ad aprire la cassaforte a tempo. Nel frattempo, avevano anche legato i quindici ostaggi presenti in quel momento.  Fortuna vuole che la centrale dell’istituto di vigilanza, dopo aver chiamato il direttore a seguito della segnalazione ricevuta, ha chiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine le quali hanno bloccato i due malfattori su quattro.

Oltre alla dimostrata capacità tecnica della centrale dell’istituto di vigilanza, va anche aggiunto che gli operatori si sono dimostrati anche molto rapidi di riflessi. Un caso simile lo avevamo segnalato qualche tempo fa (in quel caso, a sventare la rapina, è stata la Guardia Particolare Giurata (GPG).

Ultima considerazione: da quanto leggiamo si è trattato di trasfertisti (qui, qui, qui e qui quache esempio)

Dal sito di palermotoday, riportiamo l’articolo della Redazione:

Rapina shock in banca, 15 ostaggi legati con fascette: presi 2 palermitani

In manette due giovani di 19 e 29 anni, fermati dopo avere provato il colpo grosso in un istituto di credito di Firenze

… qualcosa non è andata per il verso giusto e sono stati bloccati dalla polizia. In manette due rapinatori palermitani, di 19 e 29 anni, fermati dopo avere provato a rapinare una banca di Firenze. Sarebbero stati in quattro a fare irruzione nella filiale della “Banca Toscana”. I rapinatori sono entrati in azione con il volto coperto con sciarpe e cappelli, tranne il diciannovenne, che è entrato in banca per primo confondendosi tra le persone in attesa del proprio turno.

Una volta entrati tutti e quattro, i palermitani hanno costretto impiegati e clienti, 15 persone in tutto, a radunarsi in una stanza, per poi immobilizzare i polsi dei malcapitati con delle fascette da elettricista. Gli ostaggi sono stati chiusi a chiave nel locale, mentre il direttore è stato costretto sotto minaccia ad aprire la cassaforte temporizzata. …

A quel punto la centrale dell’istituto di vigilanza privata ha contattato il direttore il quale, minacciato dai malviventi, ha mentito assicurando che l’apertura si era verificata per errore. I vigilantes, insospettiti, hanno comunque chiesto l’intervento della polizia. I rapinatori … sono scapati al suono delle sirene, lasciando a terra uno zaino con i soldi. La polizia è riuscita a fermare due palermitani, mentre gli altri sono ancora ricercati.

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 4 marzo 2016 alle 10:20 am

CLOSE