Pasqua, la logistica sotto pressione: aumentano i furti di alimentari

Anche se si tratta di un fenomeno poco approfondito, è noto in certi ambienti che a Pasqua l’azione dei criminali si concentra soprattutto sui generi alimentari, mentre a Natale (che, di per se’, è il periodo di gran lunga più a rischio di predazione) l’attenzione è più generalizzata alla gran massa dei prodotti in circolazione, con particolare riferimento ai prodotti di elettronica e beni di largo consumo.

LogisticaWeb

Magazzino logistico – Immagini a cura di PRF

Così, è interessante, anche se del tutto marginale, la notizia che in aree limitate del palermitano sono avvenuti ripetuti assalti a depositi e mezzi contenenti alimentari, spesso con materiali deperibili e dove la logistica necessita di una particolare organizzazione distributiva.

Questo indica, data la gran quantità di alimenti consumati nell’occasione, una capacità di smercio a breve e in aree geografiche abbastanza limitate.

Un filone interessante, riteniamo, per gli inquirenti.

Dal sito Meridione News riportiamo un articolo di Salvatore Caruso:

Paternò, ladri nella macelleria appena inaugurata La lunga serie di furti di alimenti nell’hinterland etneo

Cronaca – Il colpo nell’esercizio commerciale – che aveva aperto i battenti ieri – è solo l’ultimo di un elenco di reati simili commessi tra la cittadina paternese e Belpasso. Svaligiati camion con a bordo merce per oltre 200mila euro. Sconsolato il titolare della macelleria: «In precedenza non avevo subito alcun furto. Davvero incredibile, inaugurato da un solo giorno e già derubati»

Emergenza furti alimentari a Paternò e Belpasso, dove da qualche settimana i banditi hanno preso di mira esercizi commerciali che vendono salumi e formaggi o autotrasportatori che portano carichi alimentari. L’ultima azione è stata un vero colpo per i proprietari della macelleria Ideal carni, in piazza Indipendenza a Paternò, il quale ieri mattina aveva inaugurato l’apertura dell’azienda.

I ladri, un commando composto dal almeno quattro persone a quanto sembra col volto coperto da passamontagna, in piena notte, utilizzando un piede di porco hanno forzato la porta d’ingresso a vetrata; una volta dentro hanno svuotato, in pochi minuti, la zona in cui erano collocati salumi e formaggi, portando via decine e decine di prosciutti di ogni qualità, mortadella e formaggi. …

… Sul fatto indagano i carabinieri del comando stazione di Paternò, i quali stanno visionando in queste ore, le immagini dei sistemi di videosorveglianza piazzati nella zona.

Rapinatori e ladri in azione anche a Belpasso; un commando, composto da cinque uomini, ha effettuato un assalto alle aziende di autotrasporti con mezzi carichi di materiale di largo consumo, destinati alla grande distribuzione….  ladri dopo aver eluso il sistema d’allarme del capannone, hanno fatto irruzione al suo interno, dirigendosi verso un autocarro ricolmo di formaggi e di salumi di vario genere; un carico da oltre 60mila euro destinato a tre supermercati del hinterland catanese. Il mezzo, naturalmente vuoto, è stato rinvenuto nei pressi dell’aeroporto di Fontanarossa.

In precedenza il commando è entrato in azione … in contrada Agnelleria-Salinella lungo la strada provinciale 135. I banditi armati di fucile e pistola hanno obbligato il custode a consegnare le chiavi di due autoarticolati già carichi di prodotti destinati alla grande distribuzione e pronti per partire da lì a qualche ora. Uno dei due autoarticolati è stato ritrovato del tutto vuoto, dopo qualche ora dai carabinieri della compagnia di Paternò, rinvenendolo ai margini della strada provinciale 13 a Motta Santa Anastasia. Il valore del bottino è di circa 100mila euro. Altro colpo lungo la strada provinciale 14, la Belpasso-Piano Tavola. Ad agire un gruppo di quattro persone i quali col volto coperto da passamontagna e armati di pistola sono entrati in azione contro un autotrasportatore di Caltanissetta, il quale era fermo in sosta dinanzi la piazzola della ditta Merid, in attesa di scaricare merce di largo consumo destinata ai supermercati. L’uomo sotto la minaccia della pistola è stato costretto a scendere dal mezzo; uno dei rapinatori si è posta alla guida dell’autoarticolato, mentre i complici l’hanno seguito a bordo di un autovettura. Il valore del bottino ammonta a oltre 50mila euro.

Corsivo a cura di Prevenzione Rapine e Furti

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 5 aprile 2015 alle 12:33 pm

CLOSE