Rapina in villa: i “fantastici sette” all’assalto all’Olgiata

L’Olgiata è un quartiere residenziale alle porte di Roma, generalmente luogo di dimora per i benestanti, sicuro obiettivo per un assalto con rapina in villa. Così i “fantastici sette” delle ville debbono aver pensato che dentro una di quelle abitazioni ci fosse un bel bottino, ma non era così.

RapinaInVillaCC

Rapiine in villa – Carabinieri in azione – Immagini a cura di PRF

La notte della Befana sono entrati armati di pistole (da vedere se fossero tutte vere) attraverso una finestra approfittando, evidentemente, di una vulnerabilità. Hanno rinchiuso i presenti e portato via pochissimi soldi e qualche gioiello, dato che non c’era una cassaforte.

L’accento sarebbe slavo.

Il numero, lo scarso bottino e il fatto che non ci siano state violenze allo scopo di indurre i malcapitati a svelare dove fosse nascosto il bottino, fa ritenere che non si tratti di criminali esperti. Piuttosto una serie di elementi (seppure contraddittori ma spiegabili in una logica da predatori da strapazzo) fanno ritenere probabile la presenza di un basista, perchè la vulnerabilità era forse conosciuta, tanto più che non ci si reca in sette allo sbaraglio. Ma chi ha fornito l’informazione sapeva come entrare, non quali inesistenti tesori fossero presenti.

Il tema centrale, quindi, resta l’analisi dei rischi. Ne abbiamo già parlato per gli esercizi commerciali (qui, qui e qui), ma torneremo sul tema anche per le abitazioni private.

Aggiornamento, con versione più completa di quanto è accaduto qui.

Dal sito Fanage, riportiamo un articolo di :


…la scorsa notte in una villa all’Olgiata, noto quartiere residenziale alle porte di Roma. Sette banditi a volto coperto e pistole in pugno, hanno fatto irruzione verso le tre del mattino passando per la finestra della villa. La proprietaria, assieme al figlio e ad alcuni amici sono stati rinchiusi sotto le minacce dei malviventi. I ladri si sono allontanati con un magro bottino: solo 100 euro e alcuni preziosi, una volta appurato che in casa non c’era nessuna cassaforte infatti si sono dileguati. Sulla vicenda indagano gli uomini dei carabinieri … secondo le vittime avrebbero parlato con uno spiccato accento dell’est Europa. Durante la rapina fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Corsivo di Prevenzione Rapine e Furti

 

Facebookyoutube
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Pubblicato il: 8 gennaio 2015 alle 8:49 am

CLOSE